Social media marketing

Facebook, Myspace, Twitter, Linkedin, Google plus & affini sono le piattaforme di social network che si possono usare per fare Social Marketing.
Il Social Marketing invece che indurre bisogni deve adattarsi continuamente a quelli dei consumatori, che deve rendere partecipi e conferire loro una nuova posizione all’interno delle logiche di mercato.
Attenzione però, la gestione efficace di un canale sociale richiede tempo e professionalità.
Prendiamo ad esempio Facebook…
Facebook è nato come semplice social network, che nel corso del tempo ha subito dei sostanziali aggiornamenti, inserendo maggiori funzioni e applicazioni, per offrire più modalità  di interazione tra i vari utenti.
Ora facebook si rivela particolarmente interessante anche per le piccole aziende e i singoli artigiani o professionisti che desiderano mostrarsi ad un pubblico geograficamente delimitato.
Il buon agente immobiliare ha sempre fatto più affari al bar che nella sua agenzia. Certo deve avere una bella agenzia e delle buone occasioni, ma il rapporto umano, il lato «sociale» è sempre stato il fattore determinante.
Nell’era digitale di Facebook un buon agente immobiliare contatterà persone sul Social Media, chiederà loro l’«amicizia» e quando queste avranno bisogno di una casa andranno a cercare il loro «amico». Certo deve avere un bel sito e delle buone occasioni, ma il rapporto umano, il lato «sociale» (anche digitale)  è ancora il fattore determinante.
Consideriamo ora questi aspetti:

  • In Facebook sono tutti fannulloni! VERO! Facebook è costituito da centinaia di migliaia di utenti che trascorrono in rete gran parte del loro tempo libero.
  • Tutti gli utenti di Facebook sono consumatori, acquirenti e utilizzatori di beni e servizi nella vita reale.
  • Contattare il cliente su Facebook, farlo diventare parte dei nostri «amici», per poi fare in modo che lui venga nel nostro sito o in azienda da noi è l’approccio giusto.

L’azienda che intende sfruttare i social deve già essere social! Invitare tutti a conversare e poi non rispondere, nascondersi o cercare di manipolare le risposte può fare più male che bene. Molte, se non tutte le campagne di successo sui social media di cui si parla sono state effettuate da società che avevano già una presenza sui social.
L’azienda che intende sfruttare i social deve avere già in essere una strategia efficace nell’ambito dell’online marketing. Dovrebbe avere un buon sito, un blog consolidato, landing page che convertono bene, un’ottima presenza sui motori di ricerca e anche un’efficace strategia nell’email marketing.
Si consideri infine che “Il 70% dei consumatori che è diventato sostenitore di un marchio su Facebook non si sentiva di   aver dato questo permesso all’azienda” e che la maggioranza degli utenti vede “Liking=Mi piace” come un segno su Facebook per esprimere la loro approvazione personale.